Nocera Terinese: saltano le condotte fognarie e la Coldiretti insorge. Partono gli esposti alla Procura

I liquami hanno invaso campi di grano ed ortaggi provocando danni ingenti all'agricoltura. La Coldiretti ha presentato esposto alla Procura di Lamezia Terme

17 maggio 2016
15:24

A Nocera Terinese si rompono le condotte fognarie e, da settimane, i liquami invadono campi coltivati e i corsi d'acqua. In particolare si tratta del fiume Grande esattamente in località caprara nonché dei campi coltivati a grano, cereali ed ortaggi nella pianura delle Macchie. Si tratta di fenomeni inquinanti legati alla cattiva se non alla mancanza di manutenzione delle condotte e più in generale dell 'impianto di depurazione. La questione è oggetto di un esposto che il componente della Coldiretti, Giuseppe Ruperto in qualità anche di agricoltore ha presentato alla Procura della Repubblica di Lamezia Terme.

 


Nella denuncia viene descritta una situazione che si reitera e che sta provocando danni gravissimi all'agricoltura del posto nonché seri rischi per la salute dei cittadini dato che gli scarichi delle acque fognarie stanno invadendo anche il vicino centro abitato di Nocera Marina.

 

Una situazione che configura quasi certamente un illecito penale dal mento che le stesse condotte in questa condizione potrebbero danneggiare gravemente, così come si legge nella denuncia di Giuseppe Ruperto anche le carte.pubbliche.

 

Sonia Rocca

COMMENTI
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio