Io non rischio, parte la campagna di prevenzione della Protezione civile 

VIDEO | L’edizione 2020 si svolgerà in digitale attraverso i canali social. Unico evento in presenza sarà a Soverato domenica 11 per commemorare le vittime del Camping Le Giare a cui prenderà parte il capo del Dipartimento della Prociv Angelo Borrelli

65
di Daniela  Amatruda
9 ottobre 2020
19:44

"Distanti fisicamente, vicini socialmente": è questo il motto della decima edizione della Campagna "Io Non Rischio" promossa dal Dipartimento nazionale di Protezione civile per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare sui rischi derivanti da terremoto, maremoto e alluvione. 

A causa dell’emergenza covid, questa edizione si svolgerà anche in Calabria in una veste nuova: le Piazze dei comuni coinvolti seguiranno attraverso i canali social le attività in programma diventando così piazze digitali, una modalità che permetterà di raggiungere un maggior numero possibile di persone, divenendo luogo permanente di conoscenza delle buone prassi da adottare prima, durante e dopo una calamità naturale.

 

Campagna di formazione

Il dirigente della Protezione civile della Regione Calabria, Fortunato Varone, ha spiegato che «la campagna si basa sulla conoscenza, sulla formazione degli atteggiamenti che devono tenere le persone che si troveranno ad affrontare le difficoltà determinate da eventi calamitosi come le alluvioni e i terremoti, di cui la Calabria è particolarmente colpita, ma anche dalle mareggiate. In tutto questo è di vitale importanza che i Comuni si dotino dei Piani comunali di Protezione civile. Le Amministrazioni comunali devono essere in grado di gestire le emergenze anche in seguito alle allerte che di volta in volta la protezione civile comunica». 

 

Convenzione con l’Ingv

Varone ha poi informato che «la Protezione civile sta lavorando sulla formazione attraverso la stipula di un protocollo d'Intesa con l'istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia che ci consentirà di entrare nelle scuole per insegnare ai ragazzi a difendersi durante eventi di calamità naturale».

 

Evento commemorativo a Soverato 

L’evento si terrà domenica 11 e nello stesso giorno, a Soverato sarà celebrata una commemorazione in presenza dedicata alle vittime della tragedia del Camping le Giare a cui parteciperanno l’assessore regionale all’istruzione Sandra Savaglio ed il capo del Dipartimento della Protezione Civile, Angelo Borrelli. 

 

«Siamo orgogliosi di ospitare questa iniziativa – ha dichiarato il vicesindaco di Soverato Daniele Vacca – che vedrà la nostra città ospitare l’unica piazza tradizionale della Calabria. È soprattutto un onore commemorare, assieme al capo della protezione civile Borrelli, la tragedia delle Giare che ci ha colpito venti anni fa. Per noi è anche motivo di impegno affinché queste calamità non provochino più vittime. Per questo stiamo operando in sinergia con la Prociv Calabria per scongiurare rischi idrogeologici e rispettare il piano comunale di Protezione civile che abbiamo adottato nel 2016».

 

Premio "Memorial Francesco Dino Filato"

Durante l’incontro è stato anche consegnato il premio "Memorial Francesco Dino Filato", istituito per ricordare il volontario deceduto in un incidente stradale alcuni anni fa, promosso dall'Associazione Prociv di Belvedere Spinello e patrocinata dalla U.O.A. Protezione civile. Sabrina Costa, moglie del volontario scomparso, ha consegnato il riconoscimento ex aequo a Maria Assunta Minniti dell’associazione Edelweiss di Soverato e a Vincenzo Squillace della Prociv di Strongoli.

 

Alla conferenza stampa hanno preso parte anche il responsabile del volontariato della Provic Domenico Costarella ed il presidente facente funzioni dell’Anci Calabria Francesco Candia. Presenti in sala i volontari in rappresentanza delle diverse associazioni calabresi.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio