Tropea, il depuratore dismesso diventa una discarica: sequestrato

Guardia costiera e carabinieri sono stati attirati da un incendio e hanno trovato un vero e proprio cimitero di rifiuti speciali pericolosi

25
di Redazione
5 aprile 2019
18:51
Uno scorcio dell’area sequestrata
Uno scorcio dell’area sequestrata

Un grosso incendio, nel quale sono andati in fumo anche diversi rifiuti speciali pericolosi, si è verificato ieri sera a Tropea. Il fatto è avvenuto nell’area del depuratore, ora dismesso, posto nei pressi della spiaggia. Sulle cause sono in corso accertamenti. Immediato l’intervento del personale della Guardia costiera di Tropea e della stazione carabinieri.


I militari hanno rilevato innumerevoli quantità di pneumatici, rifiuti speciali anche di tipo pericoloso e combusti, materiali di risulta del tipo inerti provenienti da attività di demolizione di fabbricati, rottami ferrosi ed altri materiali inquinanti pericolosamente abbandonati. 


Un vero e proprio cimitero di rifiuti speciali pericolosi, tra l'altro ricadente in zona sottoposta a severi vincoli paesaggistici ed ambientali. Tutta l'area, di circa 4mila mq, è stata posta sotto sequestro penale, per i reati di getto pericoloso di cose, discarica non autorizzata di rifiuti pericolosi ed inquinamento ambientale; successivamente la medesima area, su disposizione della autorità giudiziaria, è stata affidata in custodia giudiziale al Comune di Tropea per la bonifica. Proseguiranno le attività di indagine al fine di poter individuare i responsabili della situazione rinvenuta e stabilire le cause dell’incendio.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio