Roccella: aveva ingerito plastica, curata e rimessa in libertà la tartaruga Camilla

VIDEO | Dopo aver trascorso due mesi nel Centro di recupero di Montepaone, l'esemplare di caretta caretta ha ripreso la via del mare proprio nel punto in cui era stata trovata spiaggiata

120
di Ilario  Balì
12 settembre 2020
19:07

È stato curato e messo in libertà questa mattina nel mare di Roccella Jonica un esemplare di tartaruga marina della specie caretta caretta. Il rettile, di nome Camilla, aveva evidenziato numerose lesioni polmonari e occlusioni intestinali causati da ingestione di plastica. Problematiche, queste, risolte con ricovero presso il Centro di recupero di Montepaone Lido, nel catanzarese. La liberazione della tartaruga, accolta con entusiasmo dai bambini, è stata effettuata in corrispondenza del punto di spiaggiamento. 

 

«L’avevamo recuperata circa due mesi fa – racconta il biologo marino Vittorio Asprea – con gravi problemi all’apparato digerente. La plastica che invade i nostri mari rappresenta un problema reale che deve essere risolto. Oggi è una bella giornata perché restituiamo alla libertà un animale che è patrimonio di tutti».

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio