Due rare cicogne nere uccise da bracconieri in Puglia

Lo riferisce il Centro studi naturalistici Onlus - Federazione Pro Natura nel riportare il referto emesso dopo l’esame delle carcasse

18
di Redazione
25 settembre 2020
08:25
La foro pubblicata dal Centro studi naturalistici Onlus
La foro pubblicata dal Centro studi naturalistici Onlus

Due rarissime cicogne nere, forse l'unica coppia che nidifica in Capitanata (Foggia), sono state uccise in un giorno di pre-apertura della caccia in prossimità del parco naturale regionale del Bosco dell'Incoronata, nel Foggiano. È quanto comunica il Centro studi naturalistici Onlus - Federazione Pro Natura - che riporta il referto emesso dall'Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Puglia e Basilicata che parla di: «presenza di corpi metallici riferibili a pallini da caccia».

Secondo l’ente, gli esemplari sono stati abbattuti da cacciatori: «che il 6 settembre 2020 si sono trasformati in efferati bracconieri». Il centro studi chiede sia agli amministratori che alla classe politica di potenziare la vigilanza venatoria e di dare un forte segnale di impegno a tutela della biodiversità.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio