Sparano ad una randagia e diventa cieca

Ennesimo episodio di violenza ai danni degli animali. Carabina, così è stata chiamata, è in cura al Canile sanitario di Bari

di Redazione
18 gennaio 2019
10:57
21
Carabina, curata a Bari
Carabina, curata a Bari

Ancora gesti di violenza nei confronti degli animali. L’ultimo caso, arriva dalla Puglia. Una cagnolina randagia, di almeno sei anni, è stata recuperata da volontari a Bari ferita al muso. La bestiola, a causa delle ferite, ha subito danneggiamenti agli occhi a causa dei numerosi pallini sparati – con ogni probabilità – da un’arma ad aria compressa.

 

La randagia, del peso di circa 25 chili e senza microchip, è stata trovata in strada Pezze del Sole da un'attivista dell'Ufficio del Garante dei Diritti degli Animali. È stata quindi accalappiata e presa in carico dal Canile sanitario di Bari per le prime cure. L'hanno chiamata Carabina, per via dei numerosi pallini che l'hanno ferita provocandole anche una brutta infezione. In base alle prime informazioni, pare abbia vagato in questo stato per alcuni giorni prima di essere soccorsa. «Ha superato la notte - si legge sulla pagina Facebook del canile - non è più febbrile ma ancora inappetente. Ovviamente è del tutto terrorizzata, e verrà sottoposta ad ulteriori accertamenti».  L'attivista che l'ha trovata ha fatto una segnalazione alla Polizia locale, mentre il Movimento animalista sta valutando con un legale se presentare un denuncia per maltrattamento di animali.

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio