Catanzaro

La centrale operativa del 118 ricorda l’infermiera Enza Tallerico: «Nonostante il brutto male, ha lavorato fino alla fine»

L'operatrice è spirata nei giorni scorsi. Il suo lungo impegno per il servizio carente di medici e sempre in affanno: «Oggi ti diciamo grazie per l'amore che ci hai dato»

252
di L. C.
24 ottobre 2022
11:09

«Oggi la centrale operativa del 118 di Catanzaro piange la perdita di una cara e valida infermiera operatrice del servizio di emergenza e urgenza». Così in una nota i colleghi hanno deciso di ricordare Enza Tallerico, spirata nei giorni scorsi. «Una donna dai capelli rossi, dal sorriso contagioso e dalla voce dolce con i pazienti che le chiedevano aiuto, quell'aiuto di cui negli ultimi tempi Enza aveva bisogno per quel male terribile che l'aveva colpita e che l'ha portata via in così breve tempo.

Ma Enza - scrivono i sanitari- non si è mai arresa. Nonostante le difficoltà  era lì seduta a quella consolle a rispondere ad ogni chiamata di emergenza con grande professionalità e competenza; questo per sostenere un servizio in difficoltà con pochi operatori e medici. Lavorava in silenzio ma con impegno costante per garantire a tutta la popolazione un servizio efficiente di pubblico soccorso.


Eh sì! Enza c'era, era con noi e con noi sarà sempre. Non avremmo mai immaginato di doverle dire addio, avremmo voluto darle un abbraccio e dirle ancora una volta quanto lei sia stata importante per tutti noi. Invece, ora sarà lei ad abbracciarci, ad abbracciare tutti noi ogni giorno e darci quella forza necessaria a sostenerci giorno per giorno nonostante le difficoltà, e ad amare questo lavoro con la stessa passione e professionalità che lei dimostrava. Sì perchè tu Enza in questo servizio ci credevi e lo hai portato avanti con estremo impegno. Oggi -concludono - ti diciamo grazie per tutti i tuoi insegnamenti e per tutto l'amore che ci hai dato».

Giornalista
GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top