Il borsino

Sale il principe di Monaco atteso in Calabria, la guerra delle università fa scendere il rettore di Catanzaro

Su anche il giovane assolto a Paola finito a processo perchè combatteva con la cannabis il dolore causato dalla malattia, giù invece il cantante cosentino Aiello e Falcomatà

19
di Redazione
24 settembre 2022
09:34

Alberto di Monaco
 
Principe di Monaco
Il principe del Regno dei sogni (e dei paradisi fiscali) verrà in Calabria per visitare Molochio, Cittanova e Gerace, che aderiscono all’associazione Siti storici dei Grimaldi di Monaco. Per la visita si stanno mobilitando tutti, Regione, Città metropolitana, Prefettura etc. Passando dalle nostre strade sgarrupate Alberto potrà rivivere l’emozione del Rally di Montecarlo.
Cristian Filippo
 
Giovane di Paola
Assolto con formula piena il giovane paolano finito a processo perché combatteva con la cannabis il dolore causato dalla malattia. «Non ho avuto possibilità di accedere alla cura che mi è stata prescritta per cui sono stato portato a disobbedire, auto coltivando la mia terapia» ha spiegato. Se i politici calabresi dovessero auto coltivare una terapia si dedicherebbero ai cetrioli.
Antonio Di Matteo
 
Presidente Tribunale Vibo
Solidarietà al presidente del Tribunale di Vibo Valentia, che ha lanciato l’allarme per la pianta organica del Tribunale rinsecchita e carente, con il rischio default organizzativo dietro l’angolo. Vibo è interessata da grandi inchieste, il lavoro nella Giustizia è massacrante, eppure il personale manca: fra un po’ diranno che è colpa del Reddito di cittadinanza.
Aiello
 
Cantante
Il cantante cosentino ha fatto sognare i suoi fan per un presunto flirt con Alessandra Amoroso. Tra gli indizi un video ammiccante e poi un invito: «In attesa del tuo tiramisù e di una cena assieme, buon ascolto meridionale. A». Ma la Amoroso ha smentito il flirt. «Ne sai qualcosa?», ha scritto ad Aiello. Ma lui non ha risposto, forse deve digerire. Il tiramisù è andato storto.
Giuseppe Falcomatà
 
Sindaco sospeso di Reggio Calabria
Commentando i dati del sondaggio che pone Reggio all’ultimo posto per qualità di vita, suppone che magari tanti parametri non dipendano dalla politica. «Come direbbe Totò è la somma che da il risultato», dice Falcomatà. A dire il vero Totò diceva anche: «La vita è fatta di cose reali e di cose supposte: se le reali le mettiamo da una parte, le supposte dove le mettiamo?».
Giovambattista De Sarro
 
Rettore dell'università di Catanzaro
L’Unical ha spento 50 candeline, alla festa c’erano tutti tranne l’Università di Catanzaro. Il rettore della Magna Grecia, infatti, non si è presentato: i più ritengono che i motivi siano nell’infantile guerra in corso sulla facoltà di Medicina. In Calabria ragioniamo così, sempre divisi. Ci battiamo per il pennacchio da portare sulla testa, ma il cappello lo teniamo sempre in mano.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top