Chi sale e chi scende

Su monsignor Savino e il sottosegretario Tripodi, giù Spirlì e Sgarbi: ecco il borsino della settimana

Sale anche l'imprenditrice milanese che ha deciso di trasferirsi in Calabria, giù il garante per l'infanzia e l'adolescenza Antonio Marziale

16
di Redazione
5 novembre 2022
11:30

Giuliana Russotto
 
Imprenditrice
Una storia di emigrazione al contrario che ha collezionato migliaia e migliaia di visualizzazioni e commenti. Imprenditrice milanese di successo, ha trasferito il suo lavoro a Ionadi, dove ha trovato un presente di concretezza e serenità interiore. Si è fatta un tatuaggio della Calabria sul braccio, la notizia è che finora nessuno le abbia fatto venire voglia di cancellarlo.
Francesco Savino
 
Arcivescovo di Cassano
L’arcivescovo di Cassano è salito sull’autoscala dei vigili del fuoco e si è fatto portare vicino al tetto del Consorzio di bonifica di Trebisacce per parlare con due lavoratori che protestavano perché senza stipendio da mesi. Bravo monsignore, ma metta una buona parola lassù: da noi la classe operaia non va mai in paradiso, i posti sono tutti occupati da truffatori e faccendieri.
Maria Tripodi
 
Sottosegretario agli Esteri
Da prima dei non eletti al Senato si è ritrovata sottosegretario agli Esteri beneficiando del gioco di veti su Mangialavori. Bel passaggio per la giovane di Melito Porto Salvo, che nella passata legislatura era stata eletta deputata collezionando un bel record: nessuno sapeva chi fosse in Calabria. Ora potrà migliorare il record: nessuno sa chi sia in Italia e nel mondo.
Antonio Marziale
 
Garante per l’infanzia e l’adolescenza
Il garante per l’infanzia e l’adolescenza diventa il garante della buoncostume e tuona contro l’offesa all’italico pudor, nonché al potenziale scatenarsi di peccaminosi ormoni, a causa della presentazione del libro della pornostar Malena ad Acri. In effetti i bambini potrebbero restare gravemente traumatizzati se scoprissero che, tecnicamente, non sono arrivati con la cicogna.
Nino Spirlì
 
Ex vicepresidente della Fondazione Musaba
Non è più il vicepresidente del Musaba, ma la decisione è stata presa in amicizia e di comune accordo con Hiske Maas (compagna del compianto Nik Spatari). Scende comunque perché rivela di «essere uscito dalle solite polemiche locali» e di godersi la famiglia. Nino, abbi pietà di noi: senza i tuoi interventi come faremo a dare una svolta alle nostre giornate sganasciandoci dalle risate?
Vittorio Sgarbi
 
Sottosegretario alla Cultura
Da sottosegretario alla Cultura invade il campo di Salvini («Il ponte di Messina non si farà») poi entra in competizione con il suo ministro di riferimento, Sangiuliano, sulla gratuità dei musei. Insomma, già sul ring appena nominato. «Lo conosco da trent'anni, io a Sgarbi voglio bene», ha detto Sangiuliano prima di assumere Renzi come portavoce e aggiungere: «Stai sereno Vittorio».

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top