Il dono

Dai detenuti del carcere di Corigliano Rossano un contributo economico per sostenere i profughi ucraini

La somma è stata fatta recapitare all'Arcidiocesi di Rossano-Cariati per aiutare a mandare avanti i progetti che la Caritas sta mettendo in campo in favore dell’emergenza umanitaria

di Redazione
30 marzo 2022
22:00
Ucraini in fuga dalla guerra, foto ansa
Ucraini in fuga dalla guerra, foto ansa

I detenuti del carcere di Corigliano Rossano hanno donato alla Arcidiocesi di Rossano-Cariati un contributo economico per sostenere i progetti che la Caritas Diocesana, in sintonia con Caritas Italiana, ha messo in campo in queste settimane in favore dell’emergenza in Ucraina.

Lo riferisce una nota dell’Arcidiocesi nella quale si specifica: «In questo delicato momento storico, caratterizzato da conflitti e morti, su cui aleggia ancora il clima pandemico, ci sono gesti che aprono alla speranza e che accogliamo con la profonda gratitudine del cuore. La nostra Arcidiocesi ha risposto con sentita partecipazione all’invito alla solidarietà e all’accoglienza dei profughi ucraini in fuga dal fronte della guerra. Tra i gesti significativi di vicinanza della comunità vi è quello che ci giunge, proprio in queste ore, dai fratelli detenuti del carcere di Corigliano Rossano».


 Si tratta di «un ulteriore gesto di vicinanza della comunità detenuta alle iniziative di solidarietà della chiesa diocesana che rinsaldano e rinnovano i reciproci sentimenti di vicinanza e condivisione di valori», aggiunge infine l’Arcidiocesi.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top