La cerimonia

La giornata dell’unità nazionale e delle forze armate in Calabria: «Mai dimenticare i sacrifici di chi ha perso la vita»

VIDEO | Il prefetto di Catanzaro e il comandante della Legione Carabinieri hanno deposto una corona d'alloro ai piedi della statua del milite ignoto a piazza Matteotti: «I valori devono essere tramandati»

4
di Luana  Costa
4 novembre 2021
15:44

È stata celebrata questa mattina a Catanzaro la giornata dell'Unità nazionale e delle forze armate. A presiedere la cerimonia il prefetto di Catanzaro, Maria Teresa Cucinotta, accompagnata dal comandante della Legione Carabinieri Calabria, Pietro Salsano. Entrambi - dopo la cerimonia dell'alzabandiera - hanno deposto una corona d'alloro ai piedi della statua del milite ignoto in piazza Matteotti.

La giornata del 4 novembre

«Questa giornata è importante perchè anche i valori devono essere tramandati e non vadano mai dimenticati, soprattutto non vadano dimenticati i sacrifici di quanti per amore della patria hanno perso la vita». Così il prefetto di Catanzaro, Maria Teresa Cucinotta, che ha aggiunto in riferimento agli scontri anche violenti determinati dall'introduzione del green pass obbligatorio: «Speriamo che prevalga il buon senso e che prevalga il rispetto dei valori di libertà, democrazia e giustizia che sono poi alla base della nostra costituzione. Le forze dell'ordine e tutte le forze di polizia sono quotidianamente impegnate a tutela della nostra libertà e della nostra democrazia».


Concetto ribadito anche dal comandante della Legione Carabinieri, Pietro Salsano: «Oggi più che mai è necessario essere uniti e superare le posizioni individualistiche in ragione di un obiettivo superiore e di interesse nazionale».

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top