Il cuore grande della Calabria

San Mango d’Aquino accoglie donne e bimbi in fuga dall’Ucraina

Sono stati alloggiati in uno stabile comunale. La popolazione, l'amministrazione e gli imprenditori locali stanno collaborando per dare ai profughi l’assistenza necessaria

23
di Redazione
19 marzo 2022
22:32
Un gruppo di rifugiati a San Mango
Un gruppo di rifugiati a San Mango

Non si ferma in Calabria la solidarietà a favore della popolazione ucraina. Stamattina sono giunti a San Mango d’Aquino 5 donne e 4 bambini provenienti dal Paese in guerra. Protezione civile comunale, Proloco, Avis e i ragazzi del servizio civile coordinati dal vicesindaco Francesco Trunzo hanno predisposto tutto per l’accoglienza.

L'accoglienza a San Mango

I rifugiati sono stati alloggiati presso uno stabile comunale, in cui c’è la disponibilità di 25 posti letto, già sede estiva della comunità incontro Don Gelmini. Molti imprenditori locali – si legge in una nota stampa - si sono messi a disposizione in questi giorni nel dare una mano all’amministrazione comunale unitamente ai volontari. Negli occhi delle donne e dei bambini appena arrivati alla stazione ferroviaria di Lamezia Terme, dove sono stati accolti dal vicesindaco, da Natasha (Ucraina naturalizzata da molti anni nel nostro paese) e dai volontari della protezione Civile comunale, si legge stanchezza e smarrimento. Hanno viaggiato per 5 giorni per poter scappare dalla guerra e trovare un riparo e un po’ di tranquillità.


Raccolta beni per l'Ucraina

Nei prossimi giorni arriveranno altri rifugiati che saranno in parte uniti a quelli arrivati oggi e altri saranno alloggiati presso un’altra casa di proprietà comunale. La solidarietà di San Mango d’Aquino non finisce qui: «Il 24 marzo partiranno per raggiungere il confine Ucraino, 6 volontari. Porteranno viveri di prima necessità, vestiti e medicine donate dalla popolazione di Sanmanghese e da alcuni abitanti dei paesi limitrofi. Appena arrivati al confine Ungherese alcuni dei 6 volontari daranno una mano in uno dei tanti campi di accoglienza e gli altri entreranno, accompagnati da operatori della Caritas, in Ucraina per poter portare le donazioni in uno degli ospedali vicini al confine».

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top