Tiriolo, protocollo d'intesa con l’Unical per una delle prime comunità energetiche della Calabria

Il Comune catanzarese sarà supportato dal dipartimento di ingegneria meccanica, energetica e gestionale dell'ateneo di Arcavacata e dal gruppo di ricerca di sistemi elettrici per l’energia guidato dal professore Daniele Menniti 

185
di Redazione
3 giugno 2021
06:35

Il Comune di Tiriolo ha siglato un protocollo con il dipartimento di ingegneria meccanica, energetica e gestionale dell’Unical con il quale il gruppo di ricerca di sistemi elettrici per l’energia, guidato dal professore Daniele Menniti supporterà l'ente nella realizzazione di una delle prime comunità energetiche in Calabria. Il borgo sarà sostenuto in attività connesse con la transizione ecologica-energetica, anche con l’obiettivo di sfruttare le previsioni del piano di ripresa e resilienza, che destina la fetta più importate alla transizione ecologica intervenendo su quattro componenti una delle quali, la più corposa, con ben 24 miliardi, riguarda appunto la transizione energetica e la mobilità sostenibile.

«Tra le prime attività che, grazie al protocollo d’intesa, vorremmo avviare vi è quella di costruire le prime comunità energetiche in Calabria, attraverso il coinvolgimento dei cittadini al fine di renderli parte attiva nel processo di transizione ecologica» ha dichiarato il sindaco Domenico Greco, che ha aggiunto: «Con il supporto del Dimeg e, in particolare, con il gruppo di ricerca guidato da Daniele Menniti, avvieremo un esperimento di costruzione “dal basso” di un modello di cooperazione tra i cittadini e la pubblica amministrazione nel solco disegnato dal processo di transizione ecologica, utilizzando innovative tecnologie».


«Il nostro gruppo di ricerca lavora sul fronte delle comunità energetiche, diventate di “moda” dalla fine degli anni Novanta, quando la liberalizzazione del mercato dell’energia era all’inizio – ha spiegato Menniti - . Abbiamo seguito un percorso che, oltre ad implementare modelli di gestione virtuosi finalizzati a mettere al centro il cittadino e a contribuire all’equilibrio tra il consumo di risorse e la loro rigenerazione, ha consentito di sviluppare particolari tecnologie abilitanti grazie alle quali è concretamente realizzabile tale equilibrio». Ed ancora: «Il Comune di Tiriolo, grazie alla collaborazione dei cittadini e al supporto della ricerca, costruirà - sottolinea il docente - le prime comunità energetiche in Calabria, con la consapevolezza che non devono essere intese come modelli di business, ma come un modus operandi al quale ogni cittadino deve ispirarsi per contribuire a implementare un percorso verso il tanto agognato sviluppo sostenibile».

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top