'Ndrangheta, sciolto il Consiglio comunale di Guardavalle

La vicenda trae origine da un servizio di Striscia la notizia del 2019 riguardante la statua del patrono Sant’Agazio che fu regalata al Comune catanzarese dalla famiglia Gallace

20
di Redazione
22 febbraio 2021
14:30

Il Consiglio dei ministri, tenuto conto che, all’esito di approfonditi accertamenti, sono emerse forme di ingerenza da parte della criminalità organizzata che compromettono il buon andamento dell’azione amministrativa, ha deliberato lo scioglimento del Consiglio comunale di Guardavalle affidandone la gestione a una Commissione straordinaria per un periodo di diciotto mesi.

La vicenda risale al settembre 2020 quando il prefetto di Catanzaro informò il Comune dell’invio di una Commissione con poteri di accesso e di accertamento. L’iniziativa trae origine da un servizio di Striscia la notizia del 16 dicembre 2019 riguardante la statua di Sant’Agazio posizionata nella piazza antistante il palazzo comunale.


La statua, sulla quale era inciso alla base il cognome dei donatori, fu regalata al Comune dalla famiglia Gallace una delle cosche di 'ndrangheta più potenti della Calabria con ramificazioni in altre regioni, soprattutto nel Lazio.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top