Trovati con un'arma clandestina e 30mila euro in contanti, due arresti a Vibo

Entrambi gli uomini erano già noti alle forze dell'ordine. Ritrovati nel corso della perquisizione domiciliare anche diverse munizioni, un giubbotto antiproiettile ed un passamontagna

118
31 ottobre 2019
12:26

Nel corso di mirati servizi finalizzati a contrastare il traffico illecito di armi, la Squadra mobile di Vibo Valentia ha tratto in arresto, a Gerocarne, Antonio Campisi, di 28 anni, e Giuseppe Muzzupappa, di 35, disoccupati e già noti alle forze dell'ordine trovati in possesso di un'arma clandestina con relativo munizionamento.

 

Nelle prime ore della mattinata, gli agenti si sono recati nell'abitazione dei due giovani che, vistisi circondati, hanno subito tentato di sbarazzarsi della pistola lanciandola nel vicino fiume da una finestra della casa. L'arma, calibro 7.65, con matricola abrasa, aveva già un colpo in canna.

 

L’attività di perquisizione ha poi permesso di ritrovare un giubbotto antiproiettile, un passamontagna e 30.000 euro in contanti, e di accertare che i due avevano in uso un’autovettura blindata munita di sirena. Inoltre, uno dei giovani è stato trovato in possesso di un documento falso.

Campisi e Muzzupappa, al termine delle formalità di rito arrestati e condotti nel carcere di Vibo Valentia a disposizione dell’autorità giudiziaria.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio