Covid Calabria

A Cosenza scene da prima ondata: reparti saturi, pazienti parcheggiati al Pronto soccorso e triage pieno

Di ora in ora cresce la pressione sull’ospedale Annunziata a causa dei numerosi ricoveri e del crescente numero di persone che si presentano con sintomi sospetti. Già si valuta la riconversione di un reparto ordinario. Anche il Giannettasio di Rossano è in affanno (ASCOLTA L'AUDIO)

di Salvatore Bruno
27 novembre 2021
18:04
Il pronto soccorso di Cosenza
Il pronto soccorso di Cosenza

Si sta rapidamente aggravando, assumendo nelle ultime ore contorni drammatici, la situazione dei reparti Covid all’ospedale dell’Annunziata di Cosenza dove si segnala la saturazione in Pneumologia e Malattie infettive, ma anche quella del Pronto soccorso.

Fonti ospedaliere riferiscono che alle ore 17.00 di questa sera anche le tende montate all’esterno del Dea erano piene di pazienti con sintomi da coronavirus in attesa di tampone o con positività acclarata da test molecolare positivo in attesa di un posto letto in reparto.


La gravità del momento è testimoniata anche dal numero di soggetti in cura nella terapia intensiva, saliti a quota 5, mentre per altri 2 malati, provenienti dal territorio di Corigliano Rossano si è deciso per il trasferimento alla rianimazione di Catanzaro. Anche il polo Covid dell’ospedale Giannettasio è in affanno: saturo il reparto principale, dove sono ospitati 18 pazienti, non è ancora entrato pienamente in funzione la seconda, con ulteriori 18 posti letto, per difficoltà nel reperire il personale necessario.

Con ogni probabilità domani l’azienda ospedaliera di Cosenza valuterà la riconversione di un reparto di Medicina dove sistemare i pazienti Covid attualmente parcheggiati al pronto soccorso in attesa di una più adeguata collocazione.

Giornalista
GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top