Abbonamenti televisivi irregolari, controlli serrati nel Catanzarese

Alcune attività commerciali possedevano contratti privati, non fruibili in esercizi pubblici. Quindici locali sottoposti a controlli

di L. C.
19 febbraio 2018
13:42

Nel corso della serata di ieri, i militari della compagnia carabinieri di Girifalco, coadiuvati da personale tecnico specializzato "Mediaset", hanno dato corso ad un esteso servizio di controllo dei locali pubblici nell'area sud lametina, orientato a vigilare sul rispetto delle norme inerenti la tutela del diritto d'autore, con riferimento alle trasmissioni televisive.

 


Nello specifico le verifiche hanno interessato quei luoghi di ritrovo dove sono state trasmesse le dirette di incontri calcistici a beneficio degli avventori, sulla base di abbonamenti pay tv, laddove alcuni tra questi ultimi si sono rivelati figurare da contratto ad uso strettamente privato, non quindi fruibili in esercizi aperti al pubblico. Una quindicina i locali controllati: tra questi, sette titolari si sono visti deferire alla competente autorità giudiziaria, con contestuale sequestro della propria "scheda" di abbonamento ad uso domestico. Si tratta di tre bar a Curinga, un circolo di Maida, una pizzeria di Acconia, un pub ed un bar a Cortale.

 

l.c.

Giornalista
GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top