Costringeva a chat erotiche dodicenne, un arresto nel Cosentino

L'uomo, residente a Mendicino, minacciava pure l'adolescente di pubblicare i video in rete. La madre si è accorta di tutto e dopo essersi fatta raccontare ogni cosa ha sporto denuncia

26
di Salvatore Bruno
2 ottobre 2019
09:50

Stalking, atti sessuali con minore e violenza sessuale aggravata. Sono le pesanti accuse formulate a carico di un 33enne di Mendicino che, secondo le indagini condotte dalla polizia postale, aveva adescato su istagram una dodicenne, carpendone la fiducia utilizzando un falso profilo. L'uomo è poi riuscito a convincere la ragazzina a compiere atti di autoerotismo, costringendola poi a ripeterli dietro minaccia di divulgare i video compromettenti sulla rete. La situazione ha causato nella piccola vittima uno stato di ansia tale da indurla a ridurre l’assunzione di cibo e a spingerla verso pensieri suicidi. La madre si è accorta di tutto e dopo essersi fatta raccontare ogni cosa ha sporto denuncia. Contestualmente all’esecuzione della misura coercitiva, gli investigatori della polizia postale hanno sequestrato diverso materiale informatico in uso all’indagato, ritenuto utile al prosieguo investigativo e all’individuazione di eventuali, ulteriori vittime.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio