Alluvione Isola Capo Rizzuto: «Stanno per partire i lavori per la voragine di piazza Aldo Moro»

VIDEO | Lo annuncia il sindaco che ha ottenuto anche rassicurazioni sull’arrivo dei fondi regionali per intervenire sui danni provocati dal maltempo, mentre il Comune punta alla Bandiera Blu

4
di Francesca Caiazzo
24 maggio 2021
12:40

Alti cumuli di terra, una parziale recinzione e un’enorme voragine al posto dell’asfalto. Si presenta ancora così piazza Aldo Moro a Isola di Capo Rizzuto, sei mesi dopo la tremenda alluvione che ha colpito il Crotonese nel novembre scorso. Il Comune è intervenuto quasi nell’immediato, recuperando risorse per 100mila euro, per le indagini geologiche e una prima messa in sicurezza, ma non sono sufficienti per garantire il ripristino dell’area. Per questo il sindaco, Maria Grazia Vittimberga, nelle scorse settimane, si era appellata alla Regione affinché sbloccasse i finanziamenti promessi e previsti.

A giorni partiranno i lavori

Una richiesta che non sarebbe caduta nel vuoto: «Da quello che abbiamo appreso in via informale, il nostro appello è stato accolto e a breve dovremmo avere notizie certe. Noi, intanto, abbiamo messo del nostro, con fondi comunali per 100 mila euro, la gara è stata portata a compimento e la ditta è stata contrattualizzata e a giorni dovrebbero iniziare i primi lavori» ci spiega Vittimberga.


La voragine, tra l’altro, è stata successivamente allargata per permettere studi e indagini più approfonditi, al fine di risolvere il problema alla fonte, ed evitare che il problema possa ripresentarsi nuovamente in futuro. Un intervento importante per recuperare un’area che si trova in pieno centro cittadino, alle spalle del palazzo municipale, particolarmente trafficata e che necessita di essere restituita alla collettività, anche in vista della stagione estiva ormai alle porte.

Il lungomare di Capo Rizzuto

Se in piazza Aldo Moro l’inizio dei lavori dovrebbe essere imminente, tempi più lunghi sono previsti invece per gli interventi sul lungomare di Capo Rizzuto, dove da anni si registrano evidenti fenomeni di dissesto idrogeologico. Una parte della strada che conduce alla famosa Torre Vecchia -anch'essa minacciata da movimenti franosi - è interdetta al traffico, nei punti più critici dove l’asfalto ha ceduto. Qui, a far danni, non è stato il maltempo, ma il cemento e l’erosione costiera.

«Il discorso qui è diverso, non c’entra l’alluvione – sottolinea il sindaco – Per il lungomare di Capo Rizzuto abbiamo già ottenuto un finanziamento di 900 mila euro e sono partite le gare per lo studio geologico dell’area. Poi si procederà con la progettazione e l’esecuzione dei lavori».

Verso la Bandiera Blu

Intanto, il Comune si prepara alla stagione estiva. Le spiagge di sabbia dorata e le acque cristalline, in piena Area Marina protetta, richiamano da sempre numerosi turisti, che in estate animano le frazioni costiere. E l’amministrazione comunale, ora, punta alla certificazione di qualità, sognando la Bandiera Blu per il 2022. La procedura per l’autocandidatura per ottenere il prestigioso riconoscimento – che quest’anno in Calabria è andato a 15 località - è partita: «Noi ci crediamo, Isola Capo Rizzuto merita la Bandiera Blu».

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top