203 anni dalla fondazione della Polizia penitenziaria, a Catanzaro la cerimonia

Il provveditore per l'occasione ha rivolto il suo ringraziamento a tutto il personale degli istituti penitenziari della regione che, grazie alle misure di prevenzione previste per evitare contagi, hanno contribuito a superare senza particolari difficoltà l’emergenza Covid

19
di Daniela  Amatruda
9 luglio 2020
11:07

Una cerimonia sobria quella che si è tenuta nella sede del Provveditorato regionale dell’Amministrazione penitenziaria della Calabria per celebrare il 203mo anniversario della fondazione del corpo della Polizia penitenziaria con la deposizione della corona di alloro sulla stele che ricorda i caduti della Polizia Penitenziaria.

A causa dell’emergenza Covid e delle misure di prevenzione previste, la cerimonia si è tenuta in forma privata, senza la partecipazione del personale e delle altre autorità istituzionali del territorio.

Il Provveditore Liberato Guerriero a margine della celebrazione ha rivolto il suo ringraziamento a tutto il personale in servizio nei 12 istituti penitenziari della regione che, grazie alle misure di prevenzione previste per evitare contagi, hanno contribuito a superare senza particolari difficoltà la prova dell’emergenza covid. Ma è sotto il profilo dell’assistenza sanitaria, in particolare per la gestione dei pazienti psichiatrici, che il provveditore ha rivolto il suo appello alla Regione.

Alla cerimonia ha preso parte anche la direttrice del Centro per la Giustizia Minorile Isabella Mastropasqua che ha evidenziato le difficoltà vissute dalle strutture penali minorili a causa dell’interruzione delle attività rieducative di gruppo a causa del Covid.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio