Anziani positivi nella Rsa di Cassano, il sindaco: «Servono medici e infermieri»

VIDEO | L'appello del primo cittadino che ha scritto al prefetto di Cosenza e al presidente ff Spirlì: «Al momento personale insufficiente a fronteggiare l'emergenza»

11
di Redazione
1 febbraio 2021
13:51

Il sindaco di Cassano allo Jonio, Gianni Papasso, ha scritto al prefetto di Cosenza ed al presidente facente funzioni della Regione chiedendo il loro intervento in relazione alla «situazione di grande emergenza ed estrema delicatezza che si è venuta a determinare nell'istituto per anziani Casa Serena dove quasi tutti gli ospiti - afferma Papasso - sono risultati positivi al covid».

«Purtroppo - evidenzia Papasso - si sono già registrati due decessi e un terzo ospite è ricoverato in ospedale. Il personale, insufficiente a gestire l'emergenza, sta rivolgendo richieste di aiuto per fronteggiare la situazione. Lo stesso presidente del CdA dell'istituto, risultato anch'egli positivo ha chiesto tramite pec agli organi competenti di intervenire. Sulla questione ho contattato telefonicamente il direttore sanitario dell'istituto e responsabile Covid dell'Asp di Cosenza, ai quali ho rappresentato le mie preoccupazioni. La struttura, infatti, non garantisce al momento la presenza costante di un medico e il personale è insufficiente a fronteggiare l'emergenza, perché alcuni sono risultati covid-positivi, tanto che l'Istituto ha pubblicato un avviso per la ricerca urgente di personale.


Si ritiene, pertanto, urgente e opportuno - sostiene ancora il sindaco di Cassano - l'intervento di un'equipe di medici e infermieri per valutare la situazione e disporre, se necessario, il ricovero degli anziani ospiti in una struttura ospedaliera, più adeguata alle loro attuali necessità, tenuto conto della loro età e delle altre patologie di cui soffrono. Ogni momento che passa è prezioso».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top