Armi e droga in un autosalone, arrestato un uomo di Gioia Tauro

Nella perquisizione scoperti più di tre di chili di droga tra hashish e marijuana e quattro pistole, una delle quali un'arma da guerra con la matricola abrasa

165
di Redazione
30 gennaio 2020
09:03

Un uomo di Gioia Tauro è stato arrestato, martedì scorso, dalla guardia di finanza del comando provinciale di Gioia Tauro. Il suo nome è Rocco Cananzi, di 57 anni, trovato in possesso di tre chili di droga, armi e munizioni. Il rinvenimento da parte dei militari delle Fiamme gialle è avvenuto a contrada Bosco, zona agricola nel comune della città del porto.

La droga

Secondo quanto appreso, i finanzieri hanno attuato una perquisizione su disposizione del sostituto procuratore Daniele Scarpino, della procura di Palmi retta da Ottavio Sferlazza. Durante il blitz sono stati controllati un autosalone e un terreno agricolo attiguo, entrambi di proprietà di Cananzi. Al loro interno la guardia di finanza ha rinvenuto più di un chilo di hashish e quasi due chili di marijuana.

Armi e munizioni

Inoltre, nel prosieguo del controllo gli investigatori hanno rinvenuto anche delle armi. Si tratta di quattro pistole complete di caricatori e munizionamento di vario calibro. Una delle pistole sequestrate, secondo quanto appreso, risulterebbe un’arma da guerra e avrebbe la matricola abrasa. Come da prassi, le armi sequestrate dai finanzieri verranno sottoposte ad analisi balistiche per verificare se con le stesse siano stati commessi reati.

L'interrogatorio

L’indagato, difeso dall’avvocato Domenico Ascrizzi, è stato arrestato in flagranza di reato e rinchiuso nel carcere di Reggio Calabria Arghillà Questa mattina, Cananzi è attesa dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Palmi, Barbara Borelli, per l’interrogatorio di garanzia.  

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio