Armi e droga per 60 chili: Cassazione annulla arresto per 43enne di Martone

Era stato arrestato nel novembre dello scorso anno su ordinanza del gip del Tribunale di Locri. Accolto il ricorso del legale

di G. B.
19 luglio 2017
17:19

La prima sezione penale della Cassazione ha annullato senza rinvio l’ordinanza di custodia cautelare in carcere, disponendone l’immediata liberazione, nei confronti di Massimiliano De Masi, 43enne di Martone, arrestato nel novembre dello scorso anno dai carabinieri di Gioiosa Jonica. De Masi, si era presentato spontaneamente ai militari dell’Arma, essendo ricercato dal luglio precedente con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di n60 chili di marijuana e 1.500 semi di canapa indiana,  due fucili con matricola abrasa, una carabina alterata e una pistola risultata rubata.

Avverso la decisione del Tribunale del Riesame di Reggio Calabria - confermativa dell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Locri - ha presentato ricorso alla Suprema Corte l’avvocato Guido Contestabile. La Cassazione ha accolto ora le ragioni del legale confermando l’inconsistenza indiziaria nei confronti di Massimiliano De Masi che, nel frattempo, era stato già scarcerato per scadenza termini.

 

g.b.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio