Covid Calabria

Arriva la variante Omicron 5: ancora non prevalente ma diffusa al 10%

I risultati dell'ultima survey commissionata dall'Istituto Superiore di Sanità. Il sottolignaggio estremamente contagioso ma meno virulento. Attesi picchi di contagio in autunno (ASCOLTA L'AUDIO)

124
di Luana  Costa
20 giugno 2022
19:44

Anche in Calabria iniziano a prendere piede le due nuove varianti di Omicron: i sottolignaggi BA.4 e BA.5. Lo si evince dalla recente survey commissionata dall'Istituto Superiore di Sanità e realizzata nella nostra regione dai quattro laboratori di Microbiologia e Virologia, supervisionati da quello dell'azienda ospedaliera Pugliese Ciaccio di Catanzaro.

Come di consueto, la survey ha passato al setaccio i tamponi risultati positivi alla data del 7 giugno scorso, complessivamente 802. Quaranta quelli sequenziati nei laboratori che hanno consentito di evidenziare una progressiva avanzata delle varianti BA.4 e BA.5 nonostante resti per ora prevalente la BA.2. In particolare, nei tamponi presi in esame e contenuti nel report del 18 giugno è stata rilevata la presenza in 29 campioni della variante BA.2 (il 78,4%), in 4 campioni della variante BA.4 (il 10,8%) e in ulteriori 4 campioni la variante BA.5, ovvero il 10,8%.


A mero titolo comparativo, nella survey realizzata lo scorso mese questi due sottolignaggi erano presenti in Italia in percentuali assai ridotte: pari allo 0,40%. Secondo quanto confermato, si tratta di una variante estremamente contagiosa ma non altrettanto virulenta. La diffusione, tuttavia, per ora sembra essere frenata dallo schermo garantito dai vaccini e dall'arrivo della stagione estiva. Non si esclude però che nuovi picchi di contagio possano manifestarsi in autunno, sospinti proprio dalla circolazione della nuova variante.

Giornalista
GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top