Molestie a scuola

Confronto tra gli ispettori ministeriali e gli studenti di Castrolibero ma la protesta continua: «Primo passo»

INTERVISTA | I funzionari inviati da Roma per fare luce sui presunti abusi commessi da un prof hanno ascoltato alcuni studenti insieme alla dirigente. Bocche cucite al termine della riunione: «Abbiamo raggiunto un primo obiettivo, l’occupazione però continua». Intanto una parte degli insegnanti si schiera al loro fianco: «Va fatta giustizia» (ASCOLTA L'AUDIO)

64
di Salvatore Bruno
10 febbraio 2022
11:04

Hanno fatto capolino alle 11.30 di questa mattina ai cancelli dell’Istituto comprensivo Majorana-Valentini di Castrolibero i tre ispettori ministeriali la cui visita era stata ampiamente preannunciata dal titolare del dicastero all’Istruzione, Patrizio Bianchi. Hanno subito convocato gli studenti eletti in qualità di rappresentanti nel consiglio di istituto. Al centro, i presunti abusi da parte di un docente ai danni di diverse studentesse. 

Il confronto con studenti e preside

Il confronto si è concluso intorno alle 13.30. I ragazzi che hanno preso parte all’incontro non hanno ritenuto di riferire i contenuti trattati limitandosi ad annunciare la prosecuzione della protesta. «Aspettavamo questo incontro, è stato un momento importante, per ora ci asteniamo da ogni commento. Sicuramente abbiamo raggiunto uno dei nostri obiettivi». Così ha commentato Simone Fiorita in qualità di portavoce degli studenti.


Il sostegno di altri istituti

Intanto questa mattina è giunta una delegazione dei rappresentanti d’istituto del Liceo Scientifico Scorza del capoluogo bruzio per manifestare vicinanza ai ragazzi del Valentini e per partecipare ad una più ampia discussione sul problema delle molestie sessuali tra le aule delle scuole italiane. Una questione, sostengono, non circoscritta al cosentino ma strisciante e presente in ordine sparso anche in altre presidi di istruzione della penisola. 

La posizione dei docenti

Alcuni docenti, poi, non ci stanno ad essere etichettati alla stregua di chi, secondo quanto sta emergendo dalle prime indagini di forze dell’ordine e Procura, si sarebbe reso colpevole di comportamenti censurabili. In sei hanno sottoscritto un documento, una lettera indirizzata agli alunni: Gabriele Petrone, Angela Pagliarulo, Alfonso Tarantino, Francesco Cirillo, Biancamaria Iusi, Giovanna Migliano. Carissime ragazze, carissimi ragazzi, questa volta la lezione ce l’avete data voi, il titolo della missiva.

 

Il nostro network ha raccolto la voce di uno dei sei insegnanti firmatari, la professoressa di diritto Angela Pagliarulo. 

Aggiornamento ore 18.30

Sono, attualmente, a colloquio con la dirigente scolastica, Iolanda Maletta, gli ispettori inviati dal ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi, per accertare quanto é accaduto nel liceo scientifico del Polo scolastico Valentini-Majorana.

Giornalista
GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top