Barca esplosa a Crotone, il prefetto: «Non c'è un'emergenza migranti»

VIDEO | Tiziana Tombesi ha fatto visita ai due finanzieri rimasti feriti: «Hanno dimostrato coraggio e scongiurato la perdita di altre vite». Gli sbarchi? «Il nostro dovere è dare assistenza»

38
di Cristina Iannuzzi
31 agosto 2020
21:51

«Non c’è emergenza migranti qui. Questo territorio è stato oggetto di sbarchi e stiamo facendo quello che ci compete. La pandemia ha complicato tutto, ma con l’aiuto delle strutture sanitarie stiamo lavorando bene». Così il prefetto di Crotone, Tiziana Tombesi, a margine della visita ai due finanzieri rimasti feriti nell’esplosione dell’imbarcazione che trasportava 21 migranti.

 


Il massimo rappresentante istituzionale del Governo si è recata questa mattina all’ospedale San Giovanni di Dio accompagnata dal comandante provinciale della guardia di finanza Emilio Fiora e dal comandante del Reparto operativo aeronavale di Vibo Valentia Alberto Catone.

 

«I militari – ha detto l'alto ufficiale – hanno agito con freddezza nei limiti di ciò che era possibile fare in quel momento. Operazione coadiuvata dai colleghi della finanza e della guardia costiera». Accanto a Catone, il comandante della motovedetta della guardia di finanza a bordo della quale è avvenuto il salvataggio e il comandante di macchina, «anche loro si sono esposti in prima linea per salvare i disperati del mare».

Le parole del prefetto

«Abbiamo ringraziato questi ragazzi che non si considerano eroi, nonostante abbiano dimostrato coraggio e abnegazione e il solito spirito di sacrificio che contraddistingue tutte le forze dell’ordine – ha affermato il prefetto –. Il mio arrivo qui è un omaggio doveroso a due uomini che hanno scongiurato altre perdite di vite umane. Noi abbiamo il compito di assicurare l'assistenza in sicurezza e l'obbligo di ospitare i migranti che arrivano sulle nostre coste. Abbiamo qui a Crotone un centro di accoglienza migranti che sta svolgendo con sacrificio il proprio lavoro, senza pesare sulla comunità. Insieme alle forze dell’ordine e alle strutture sanitarie, stanno svolgendo un lavoro encomiabile».

 

E nelle stesse ore a Crotone attraccava un’altra imbarcazione carica di migranti, sessantasei in tutto. «Ci sforziamo per dare l’accoglienza migliore – ha commentato Tiziana Tombesi –. Certo, la pandemia ha complicato un po’ tutto, ma con l’aiuto delle strutture sanitarie, stiamo lavorando bene».

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top