Paola, sequestro beni per 2 milioni di euro a commerciante di gioielli

Sigilli a una lussuosa villa, adibita anche a bed & breakfast. Il tenore di vita condotto dall'orafa, appariva nettamente sproporzionato rispetto agli esigui redditi dichiarati

56
di Redazione
10 dicembre 2020
08:33

Beni per circa 2 milioni di euro sequestrati a commerciante del Cosentino. Si tratta di un'orafa e commerciante di preziosi con attività a Paola (Cosenza), Emilia Natalina Gallo, 59 anni, originaria di Soveria Mannelli (Catanzaro).

 


Stamane, i militari del comando provinciale della Guardia di Finanza di Cosenza hanno notificato un decreto di sequestro, finalizzato alla confisca, di beni mobili e immobili, del valore di circa 2 milioni di euro. Il provvedimento è stato emesso dal Tribunale di Catanzaro, su proposta del Procuratore della Repubblica di Paola, Pierpaolo Bruni che ha delegato alle Fiamme Gialle indagini sul tenore di vita, sulle disponibilità finanziarie e sul patrimonio della donna, a carico della quale risultano precedenti di polizia ed il cui tenore di vita, secondo gli inquirenti, appariva nettamente sproporzionato rispetto agli esigui redditi dichiarati.

Dalle indagini, secondo quanto riferito,  sarebbe emerso che l’imprenditrice ed i familiari hanno tenuto, nel tempo, un elevato tenore di vita, testimoniato dalla residenza in una sontuosa villa con piscina (parte della quale adibita ad un lussuoso B&B), dai frequenti viaggi e crociere effettuate, dall’utilizzo di autoveicoli di prestigio ed indumenti firmati, da consistenti investimenti di natura finanziaria.

Gli accertamenti svolti dalle Fiamme Gialle sono quindi stati trasmessi al Procuratore della Repubblica di Paola, il quale ne ha condiviso gli esiti ed ha avanzato, al Tribunale di Catanzaro, la richiesta d’applicazione della misura di prevenzione patrimoniale, successivamente accolta dai giudici. Tra i beni sottoposti a sequestro, una lussuosa villa, abitazione principale e di proprietà della commerciante destinataria del provvedimento giudiziario, adibita anche a Bed & Breakfast, situata nella zona collinare e panoramica del comune di Paola (CS), dotata di 22 vani, ampio magazzino e piscina esterna con giardino. Gli inquirenti, nel corso degli accertamenti, hanno usato anche il software "Molecola". Le indagini sono partite molti anni fa ed avrebbero consentito di appurare che nel 1997 la donna aveva pagato in contanti più di 200 milioni di lire.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top