L’appello

Bimba morta di Covid, Morra chiede al ministro Speranza un’ispezione: «Sanità allo sbando»

Il presidente della Commissione parlamentare antimafia: «Ben cinque volte delle aziende sanitarie sono state sciolte per mafia»

499
di Redazione
5 febbraio 2022
11:10
Nicola Morra
Nicola Morra

«Ho chiesto al ministro Speranza di fare un'ispezione accurata per accertare i motivi che hanno reso necessario il trasferimento fuori regione della piccola Ginevra di Mesoraca». Lo afferma il senatore Nicola Morra, presidente della Commissione parlamentare antimafia, il quale fa notare che in Calabria «ben cinque volte delle aziende sanitarie sono state sciolte per mafia. Quanto accaduto a questa bambina calabrese - prosegue Morra - è l'ennesima tragedia che colpisce la regione Calabria a causa di una sanità pubblica sempre più impoverita e lasciata allo sbando. L'auspicio è che il ministro in sinergia con l'attuale governo regionale possa mettere in campo ogni energia nuova per restituire dignità a questo territorio garantendo i livelli essenziali di assistenza (LEA), bisogna ripartire proprio da quelle prestazioni e servizi che il Servizio sanitario nazionale (SSN) è tenuto a fornire a tutti i cittadini ma che in Calabria sembra proprio una chimera».

LEGGI ANCHE:
Indagine interna dopo la morte della piccola Ginevra, ascoltati i medici del Pugliese che hanno avuto in cura la bimba
Il vescovo: «Ginevra è nella luce di Dio, ma la famiglia ha diritto alla verità»


GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top