Ucciso e lasciato in un fossato, a Bisignano l'ultimo saluto a Luigi Fumarola

Celebrate nella Cattedrale, le esequie del giovane il cui corpo venne rinvenuto a Ferragosto, poco più di un mese dopo la scomparsa

74
di Salvatore Bruno
3 ottobre 2019
06:47

Celebrati nella cattedrale di Bisignano, i funerali di Luigi Fumarola, il giovane di 25 anni assassinato a colpi di pistola, il cui cadavere è stato rinvenuto in Contrada Serricella, in territorio del comune di Acri, in un fossato nei pressi del torrente Mucone. Il ragazzo era scomparso l’11 luglio scorso e soltanto nella giornata di Ferragosto il corpo era stato casualmente notato da un parente, in zona alla ricerca di fichi d’india. Le esequie sono state officiate da don Christian Milone. La comunità si è stretta attorno ai familiari anche con una marcia silenziosa e di solidarietà, chiedendo giustizia per questa morte ancora inspiegabile.

Si cercano i colpevoli

Nel frattempo le indagini proseguono in maniera serrata, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Cosenza. Diversi i sopralluoghi compiuti dai carabinieri, anche con l’ausilio di unità cinofile, nelle campagne circostanti il luogo in cui il corpo del giovane era stato ritrovato con l’obiettivo di verificare se il delitto si sia consumato lì oppure se il giovane sia stato ucciso altrove e poi nascosto tra le sterpaglie.

 

LEGGI ANCHE: 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio