Coronavirus Calabria: dalla Regione il bollettino del 13 marzo su contagi, guariti e rientri

Cresce il numero dei pazienti risultati positivi ai test. I dati diffusi dal dipartimento Tutela salute della Regione nel bollettino 

477
di Redazione
13 marzo 2020
19:10

Il numero dei contagi continua a crescere di giorno in giorno anche in Calabria. Nella nota di ieri, la Regione Calabria attestava 19 pazienti positivi al coronavirus. Ad oggi registrati 38 casi positivi. Ecco il  bollettino ufficiale della Regione Calabria di oggi, 13 marzo, che fa il punto della situazione sull’emergenza covid-19.

Il bollettino della Regione Calabria

In Calabria ad oggi sono effettuati 422 tamponi.

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 38, quelle negative sono 384.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

  • Catanzaro: 6 in reparto; 1 in rianimazione
  • Cosenza: 6 in reparto; 2 in rianimazione; 2 in isolamento domiciliare
  • Reggio Calabria: 6 in reparto; 6 in isolamento domiciliare; 1 guarito
  • Vibo Valentia: 3 in isolamento domiciliare
  • Crotone: 5 in isolamento domiciliare

 

Le persone quarantena volontaria sono 3668, così distribuiti:

  • Cosenza: 1200
  • Crotone: 195
  •  Catanzaro: 450
  • Vibo Valentia: 373
  • Reggio Calabria: 1450

Le persone giunte in Calabria negli ultimi quattordici giorni, dopo aver soggiornato in zone a rischio epidemiologico, che si sono registrate al sito della Regione Calabria sono 5672.

Il decreto del premier Conte

Al fine di contenere l’avanzata del virus, classificato dall’Organizzazione mondiale della sanità come “pandemia”, il governo ha previsto misure ancor più stringenti con un nuovo Decreto del presidente del consiglio dei  ministri. Il provvedimento, infatti, ha ordinato la sospensione delle attiivtà commerciali (ad eccezione di alimentari e farmacie), ristoranti, pizzerie, bar e pub. 

Gli ospedali covid

Il dipartimento Tutela della Salute della Regione Calabria d'intesa con le aziende sanitarie provinciali ha intanto individuato i primi "ospedali Covid". Si tratta, in particolare, di presidi sanitari che avranno il compito di accogliere, nell'ipotesi ancora non attuale di aumento del numero dei contagi, i pazienti affetti da coronovairus sintomatici. 

Nel Catanzarese, i due poli sanitari nel comprensorio che fungeranno da ospedali satelliti sono il presidio ospedaliero di Lamezia Terme e il policlinico universitario Mater Domini a Catanzaro.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio