Cadavere di un 45enne rinvenuto a Cetraro, nel 2011 investì la sorella uccidendola

Il corpo dell'uomo ritrovato nella sua auto. Avviate le indagini dei carabinieri e disposta l'autopsia

300
di Francesca Lagoteta
1 maggio 2020
15:37

Questa notte un uomo di 45 anni, Giuseppe Gerardi, è stato ritrovato cadavere nella sua automobile in località Fiumicello a Cetraro.

I carabinieri di Cetraro, coordinati dal comandante di stazione Pasquale Schettini, stanno conducendo i primi accertamenti. Il magistrato di turno della Procura di Paola ha disposto l’autopsia per accertare le cause del decesso.
L’uomo era noto alle forze dell’ordine ed era stato condannato per omicidio.

I precedenti

Nella notte del 20 aprile 2011 Giuseppe Gerardi investì la sorella con l'auto uccidendola.

L’uomo era uscito in piena notte in preda a una crisi isterica recandosi nel vicino comune di Acquappesa e la sorella lo aveva seguito per cercare di tranquillizzarlo. Gli schiamazzi attirarono l'attenzione dei residenti che chiamarono i carabinieri della compagnia di Paola.


L'uomo continuò ad urlare e ad agitarsi, poi rientrò in macchina e travolse la sorella una prima volta. Successivamente passò più volte sul corpo della congiunta per poi dileguarsi.

La donna venne soccorsa e trasportata in ospedale, ma morì poco dopo il ricovero.

Fu rintracciato dai carabinieri della Compagnia di Paola diverse ore dopo nascosto tra gli scogli di una spiaggia di Cetraro. Venne arrestato con l’accusa di omicidio.
Dopo qualche anno di carcere gli venne riconosciuta l'infermità mentale e fu trasferito in una struttura sanitaria.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio