Liguria, due calabresi arrestati per l’agguato di Camporosso

Sono stati arrestati due calabresi, presunti autori della sparatoria di Camporosso che ha gambizzato un consigliere comunale

di redazione
19 dicembre 2014
13:09

Camporosso - Due uomini, di origine calabrese, sono stati fermati dalla Polizia di Stato, per la sparatoria di martedì scorso a Camporosso, nell'entroterra di Ventimiglia, in cui sono rimasti feriti il consigliere comunale di maggioranza, Francesco Cordì, e un esercente, Emilio Simbari, accorso in suo aiuto.

L’agguato sarebbe stato condotto da zio e nipote, il primo imprenditore incensurato, il secondo arrivato il giorno prima del fatto dalla Calabria per il mancato rinnovo del contratto di lavoro del nipote, da parte di Cordì, caposervizio di una ditta monegasca nel campo della ristorazione. Gli arresti sono stati eseguiti nella notte, uno nella prorpia abitazione di ventimiglia, l’altro a Gioia tauro, dove aveva fatto ritorno.


COMMENTI
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top