Campagna vaccinale, potenziamento del personale: a breve 50 nuovi sanitari

Il delegato del soggetto attuatore per l'emergenza Covid in Calabria Antonio Belcastro ha sollecitato alle aziende sanitarie e ospedaliere l'invio della documentazione per procedere con la contrattualizzazione 

95
di Luana  Costa
25 gennaio 2021
07:00

Anche in Calabria arrivano i rinforzi. Nuovo personale sanitario che avrà il compito di supportare la campagna vaccinale, quando questa sarà estesa all'intera popolazione. E benchè si sia ancora ben lontani dall'entrare nel vivo della fase 2 - considerati i ritardi accumulati nella somministrazione dei vaccini aggravati dai recenti tagli imposti dalla Pfizer nella distribuzione delle fiale -, il commissario nazionale per l'emergenza, Domenico Arcuri, non ha perso tempo e ha già individuato l'agenzia che dovrà stipulare i contratti con il personale sanitario che giungerà in Calabria, in qualità di "vaccinatore".

Tremila medici in tutta Italia

I dettagli dell'operazione erano già stati delineati nella legge di Bilancio, dove al numero uno di Invitalia era stata data carta bianca per reclutare nel più breve tempo possibile personale sanitario da impiegare nella campagna vaccinale. I confini erano però già stati tracciati dal Governo che aveva delimitato il perimetro di azione: 3mila medici e 12mila infermieri e assistenti sanitari da assumere con contratti di lavoro a tempo determinato a partire dall'1 gennaio e per una durata di nove mesi. Le professionalità da reclutare attingendo tra laureati in Medicina e Chirurgia abilitati all'esercizio della professione medica e iscritti agli ordini professionali, tra infermieri e assistenti sanitari iscritti ai rispettivi ordini professionali.


I numeri della Calabria

Il commissario ha già bandito una manifestazione d'interesse per individuare agenzie di somministrazione di lavoro e per la Calabria la procedura è stata aggiudicata ad un raggruppamento temporaneo d’impresa formato dalle agenzie Etjica e Orienta. Nei giorni scorsi il delegato del soggetto attuatore per l'emergenza Covid in Calabria, Antonio Belcastro, ha notificato alle aziende sanitarie e ospedaliere una nota di chiarimento sollecitando l'invio della documentazione per procedere con la contrattualizzazione delle figure selezionate. Secondo quanto è stato possibile apprendere, per la Calabria è stato individuato un contingente di circa cinquanta sanitari.

I costi 

I costi per la retribuzione del personale non saranno sostenuti dalle singole aziende ma - secondo quanto previsto dal dettato normativo - a carico dello Stato che ha già inviduato e destinato nella legge Finanziaria 508 milioni di euro per la stipula dei contratti, ulteriori risorse pari a 25 milioni di euro serviranno a retribuire il servizio reso dalle cinque agenzie. Resto fermo il via libera del Governo alle prestazioni aggiuntive a cui le singole aziende possono ricorrere e per le quali è stato accantonato un importo di 110 milioni di euro per il 2021.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio