Caos vaccini, i sindaci del Cosentino in protesta alla Cittadella: «Longo e Spirlì diano risposte»

VIDEO | Chiedono chiarimenti al commissario Sanità al presidente facente funzioni: «Noi non siamo qui sul piede di guerra ma per capire i motivi dei ritardi. Dobbiamo dare risposte ai cittadini»

48
di Rossella  Galati
8 aprile 2021
15:22

«Noi abbiamo i cittadini che ci sollecitano, ci sono le persone fragili che attendono di essere vaccinate. Abbiamo bisogno di vaccinare gli ultraottantenni che ancora nella provincia di Cosenza non sono finiti.  Vorremmo capire perché c’è questo caos, perché non funziona la piattaforma.  Siamo qui per capire quali sono i criteri e per avere delle risposte che nonostante le numerose missive che sono state inviate non ci sono state ancora fornite». Così il sindaco di Cariati, Filomena Greco, che insieme ad un nutrito gruppo di sindaci del cosentino  ha manifestato nel piazzale della cittadella regionale di Catanzaro per chiedere riposte alla Regione e quindi al commissario ad acta Guido Longo e al presidente facente funzioni Nino Spirlì, in merito al piano vaccinale che è ancora nel caos.

Situazione insostenibile

«Io dico sempre che il sindaco non rappresenta se stesso ma rappresenta tutti i cittadini del proprio paese, in questo caso Cariati e quindi circa 8000 persone.  Ormai la situazione è insostenibile, soprattutto alla luce del fatto che non ci danno risposte – prosegue la Greco -. Non è possibile che se i cittadini chiamano il sindaco, il sindaco risponde e cerca di risolvere tutti i problemi della cittadinanza, invece se i sindaci, 80, 90, 400, vanno a chiedere risposte per i loro cittadini non ne ricevono. E questo è diventato inconcepibile».


Protesta pacifica

Una protesta pacifica, spiegano i primi cittadini: «Noi non siamo qui sul piede di guerra, noi siamo qui per capire, per aiutare, e questo lo abbiamo sempre fatto. Tutti i sindaci hanno messo a disposizione il loro tempo, le risorse umane, strutture, per poter dare un servizio ai cittadini. Noi vogliamo aiutare, vogliamo dare una mano, se ci danno la possibilità di farlo sapendo quali sono i criteri che vengono adottati nel piano vaccinale e perché non funziona la piattaforma».

Sindaci pronti sul territorio

Anche il presidente della Provincia di Cosenza ha fatto propria la manifestazione, rappresentato dal sindaco di Fuscaldo, Gianfranco Ramundo: «Noi siamo stati chiamati in causa, abbiamo dato la  nostra disponibilità, l’Asp ci ha chiesto strutture, ambulanze, computer, personale, volontari. Abbiamo realizzato con molto successo le vaccinazioni degli over 80. Ora vogliamo chiedere alla Regione perché ci sono ritardi nella prenotazione sulle piattaforme. I cittadini vedono nel sindaco l’autorità sanitaria e pretendono delle risposte e noi dobbiamo darle perché siamo sul territorio e siamo a contatto con la gente».

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top