Falsificazione di due carte d'identità, l'ex sindaco Lucano a processo

L'ex primo cittadino dovrà difendersi dall'accusa di falso davanti al giudice monocratico. Secondo i magistrati avrebbe contraffatto i documenti di una madre e di un figlio eritrei senza permesso di soggiorno

32
di Ilario  Balì
31 marzo 2020
18:22

Mimmo Lucano andrà a processo. L’ex sindaco di Riace è stato citato in giudizio dalla Procura di Locri e dovrà difendersi dal reato di falso davanti al giudice monocratico. La vicenda tra origine dall’inchiesta dei magistrati locresi sulla falsificazione ad opere dell’ex primo cittadino di due carte d’identità per due immigrati eritrei, un mamma e il suo bambino, ospiti del programma di accoglienza a Riace ma senza permesso di soggiorno.

 

«La carta d’identità era legata ad esigenze sanitarie – disse Lucano all’indomani della notifica dell’avviso di garanzia – e per me è prioritario rispettare la dignità umana di un bambino di pochi mesi. E’ una contestazione molto debole sul piano giuridico». L’udienza è fissata il prossimo 2 luglio.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio