Casi “pecora pazza” nel Vibonese, l’Asp dispone l’abbattimento di 4 ovini

Gli esemplari erano collocati a Francica e San Costantino Calabro. La malattia negli animali colpisce il sistema nervoso

di Redazione
8 dicembre 2017
19:37

Quattro casi di "pecora pazza", variante ovina della "mucca pazza", sono stati scoperti nel Vibonese. L'Asp ha infatti disposto la macellazione obbligatoria per quattro ovini (immagine di repertorio) aventi genoma Vrq, sensibili alla Scrapie, malattia di pecore e ovini trasmissibile che colpisce il sistema nervoso, a carattere degenerativo progressivo e lunga incubazione, dovuta a un prione. Tre ovini sono stati abbattuti a Francica, mentre un quarto nel vicino comune di San Costantino Calabro. La Scrapie e' presente in tutto il mondo ed e' nota dal 1732. Dal 1991 e' una malattia notificabile in Italia, cioè soggetta a denuncia obbligatoria da parte dei servizi veterinari all'autorità' sanitaria. (AGI)

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio