Caso Bergamini, inchiesta chiusa. Indagata l'ex fidanzata del calciatore

VIDEO | Isabella Internò è accusata di omicidio in concorso. Il fascicolo dell'indagine, riaperta da Eugenio Facciolla poi trasferito a Potenza, è adesso nelle mani del pm Luca Primicerio (ASCOLTA L'AUDIO)

92
di Salvatore Bruno
1 marzo 2021
14:32

La Procura di Castrovillari ha notificato ad Isabella Internò l'avviso di conclusione delle indagini relative al caso della morte di Denis Bergamini, deceduto in circostanze ancora da chiarire a Roseto Capo Spulico, lungo la Statale 106 il 18 novembre 1989, investito da un autocarro guidato da Raffaele Pisano.

Il calciatore suicidato

L'ex fidanzata Isabella Internò, 51 anni, è indagata in concorso per l'omicidio del calciatore del Cosenza. Ha sempre dichiarato che Bergamini si è gettato volontariamente sotto le ruote del camion, suicidandosi. Una tesi smentita però dagli esami autoptici condotti nel 2017 dopo la riesumazione del corpo e prodotti davanti al Gip durante un incidente probatorio al termine del quale è emersa un'altra verità, sostenuta dalla Procura: quella della morte indotta mediante soffocamento, forse attraverso l'uso di un sacchetto di plastica.


Venti giorni per controbattere

Entro venti giorni Isabella Internò potrà chiedere di essere interrogata oppure di depositare memorie difensive. Il passaggio successivo dovrebbe condurre al Giudice per l'Udienza Preliminare il quale dovrà decidere per il rinvio a giudizio oppure per il prosciglimento. Il fascicolo, dopo il trasferimento a Potenza di Eugenio Facciolla, è adesso nelle mani del pm Luca Primicerio

Prosciolti Conte e Pisano. Archiviata invece sia la posizione di Raffaele Pisano, sia quella del marito della Internò, Luciano Conte, agente di polizia che era stato iscritto nel registro degli indagati nell'aprile del 2018 per favoreggiamento.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top