I provvedimenti

Catanzaro, manifestazioni di piazza contro le restrizioni da Covid: emessi 54 avvisi di garanzia

Le attività di indagine sono state svolte dalla Digos. Nel mirino un movimento denominato "Nè destra né sinistra giustizia sociale Catanzaro" che ha promosso le iniziative senza preventivo preavviso 

34
di L. C.
9 settembre 2022
10:26

Sono 54 gli avvisi di garanzia emessi dalla Procura della Repubblica di Catanzaro su indagini effettuate dalla Digos di Catanzaro. L'attività investigativa è iniziata nel corso dell’anno 2020, in pieno periodo pandemico, dopo il verificarsi di alcune manifestazioni, non preavvisate, indette da un movimento denominato “Ne’ destra ne’ sinistra giustizia sociale avanti Catanzaro” e pubblicizzate sulle maggiori piattaforme “social” per protestare contro le politiche governative e le relative restrizioni imposte per contrastare la diffusione del contagio da Covid-19. Alcune delle manifestazioni finite nel mirino della Digos sono state svolte su corso Mazzini a Catanzaro, anche altre sotto la sede della Regione. 

I reati in contestazione, a vario titolo, sono quelli di aver promosso, in concorso, delle riunioni in luogo pubblico o aperto al pubblico senza dare preventivo avviso al Questore, resistenza a un pubblico ufficiale aggravato, porto di arma od oggetto atto ad offendere, interruzione di un ufficio o servizio pubblico o di un servizio di pubblica necessità. Sono 54 uin tutto gli indagati ma non catanzaresi, le manifestazioni di piazza hanno infatti richiamato nel capoluogo persone provenienti anche dalle altre province della Calabria.


Giornalista
GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top