Emendamento salva-province, Censore: «Risultato della politica che risolve i problemi» (VIDEO)

Il parlamentare serrese rivendica il lavoro svolto per il varo del provvedimento che destina 90 milioni di euro in tre anni agli enti intermedi in dissesto

di Redazione
12 gennaio 2018
17:27

È stato tra i principali sponsor dell’emendamento salva-province, che destina 90 milioni in tre anni agli enti intermedi in dissesto o che abbiano già presentato il piano di riequilibrio. Il deputato Bruno Censore non nasconde la sua soddisfazione e rimarca come questa volta la politica abbia prodotto dei risultati tangibili, che vanno a incidere direttamente e positivamente sui territori. Il riferimento è principalmente alla Provincia di Vibo Valentia, che grazie all’approvazione dell’emendamento 843 della Legge di bilancio, vede finalmente la fine del tunnel.
Nella conferenza stampa che si è tenuta oggi nella sede dell’Amministrazione provinciale vibonese, il presidente dell’Ente, Andrea Niglia, era affiancato proprio da Censore, a rimarcare l’impegno profuso dal parlamentare serrese.

 

 

Censore ha sottolineato come sino all’ultimo il nuovo stanziamento sia stato in forse, e soltanto l’ostinazione di chi era impegnato in questo percorso ha permesso di portare a casa il risultato. «Per come si era messa la situazione - ha affermato - non credevo si potesse raggiungere il traguardo. Ma le Istituzioni sono state responsabili: c'era il rischio di tenuta sociale, oltre ai disagi su viabilità e scuole».

 

Il parlamentare ha messo l’accento anche sulla battaglia condotta dai dipendenti, rimasti per mesi senza stipendio. Una mobilitazione, la loro, «che ha acceso i riflettori sul problema e ha spinto le Istituzioni a fare di più».
«La Provincia riparte con una prospettiva di futuro - ha aggiunto Censore -, con strade più dignitose e scuole più sicure. Abbiamo lavorato per rafforzare l’Ente e non, come qualcun altro spinge, per dividete e frazionare il territorio».
Infine, i ringraziamenti, che il deputato ha rivolto in particolare al presidente Niglia, definito «una risorsa per la Provincia», al prefetto Guido Longo, al sottosegretario Gianclaudio Bressa e al ministro Marco Minniti.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio