Cimiteri Crotone, i consiglieri chiedono al sindaco di intervenire: «Troppi disservizi»

Lamentano la mancanza di scale per raggiungere i loculi posti in alto e servirebbe un’operazione di pulizia e manutenzione. Necessario un sistema di videosorveglianza

9
di Redazione
5 febbraio 2021
14:03
Il cimitero di Crotone
Il cimitero di Crotone

Criticità e disservizi ai cimiteri di Crotone e Papanice hanno indotto un nutrito gruppo di consiglieri comunali, di maggioranza e opposizione, a scrivere una lettera al sindaco della città, Vincenzo Voce, per segnalare l’incresciosa situazione e chiedere interventi immediati. Nella missiva, indirizzata anche al dirigente del settore competente e al segretario generale del Comune, si evidenzia che «la carenza di personale e la prossima quiescenza della responsabile al settore sta generando non pochi disservizi all'utente che non ha più riferimenti certi».

Disservizi ai cimiteri

Tra i problemi denunciati, ad esempio, la gestione delle operazioni di estumulazione che, secondo quanto appurato dai consiglieri, si starebbero svolgendo «senza effettuare le dovute comunicazioni a parenti o affini» e «creando non pochi danni alle lapidi vicine». Non solo: al cimitero di Papanice, inoltre, «è stato rilevato che da anni, a seguito delle varie estumulazioni, il materiale di risulta è ancora ammassato nell'ex camera mortuaria». I firmatari della lettera fanno notare anche che «le scale in alluminio, utilizzate per i loculi posti ai piani superiori, non sono in numero sufficiente per i diversi comparti presenti all'interno del cimitero» e alcune sono danneggiate.


Le richieste dei consiglieri

«Si avverte la necessità di munire di videosorveglianza tutta l'area interna ed esterna del cimitero e prevedere un orario continuato di apertura al pubblico» proseguono i consiglieri che chiedono «di introdurre una calendarizzazione delle pulizie ordinarie e straordinarie, senza tralasciare il campo (sepolture sotto terra), prevedendo sin da subito un taglio erba settimanale nel periodo primaverile e di ripristinare le fontane presenti».

I firmatari della lettera sottolineano che «i problemi esposti sono stati riscontrati dai cittadini e più volte sollecitati dagli stessi, i quali pretendono per i loro cari un ambiente un po' più decoroso e rispettoso». La missiva si conclude con una domanda in merito a un vecchio programma di riqualificazione degli ambienti cimiteriali: che fine ha fatto il progetto “Cimitero Giardino”?

A sottoscrivere il documento sono stati i consiglieri comunali Giada Vrenna, Enrico Pedace, Fabiola Marrelli, Andrea Tesoriere, Marisa Luana Cavallo, Carmen Giancotti, Fabio Manica, Mario Megna, Nicola Corigliano, Domenico Ceraudo, Giuseppe Fiorino, Vincenzo Familiari, Paolo Acri, Ginetta Tallarico, Andrea Devona, Fabrizio Meo e Alessia Lerose.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top