Coltivavano marjuana nelle colline di Reggio Emilia: arrestati 2 calabresi

Le circa ottanta piante erano state scoperte dai carabinieri ad agosto. Grazie a foto trappole e droni sono stati identificati i due uomini finiti ora ai domiciliari

45
di Redazione
12 dicembre 2020
14:51

È stata eseguita un'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari per un 50enne e un 30enne calabresi, in provincia di Reggio Emilia. In un bosco ricavato in una zona impervia della collina reggiana i carabinieri della stazione di San Polo d'Enza, ad agosto avevano scoperto una piantagione di marjuana costituita da una ottantina di piante curate anche grazie a un impianto di irrigazione. I militari, grazie ad appostamenti, foto trappole e droni, hanno identificato e ora arrestato i due uomini.  

Alla coltivazione di droga si aggiunge, per il 50enne, anche quella di furto aggravato per aver sottratto un quantitativo importante (non meno di circa 1800 euro l'anno) di acqua potabile di proprietà di Ireti Spa con l'aggravante della violenza sulle cose, avendo tagliato la tubatura. L'attività ha portato al sequestro dell'intera piantagione per un peso complessivo di circa 50 kg, che sottoposte ad accertamenti del di Parma, hanno risultato avere un principio attivo di Thc pari a circa 8.000 dosi medi.


guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top