Covid Corigliano-Rossano, ascensore guasto: paziente passa in area non protetta

Si tratta di una 25enne positiva che era stata portata per una tac e in seguito trasferita all'Annunziata di Cosenza

380
di Matteo Lauria
27 ottobre 2020
20:55

Un paziente Covid costretto a abbandonare il percorso dedicato poiché ha trovato l’ascensore guasto. Si tratta di una giovane 25enne coriglianese già positiva e in quarantena.

 


Tutto è accaduto questa mattina quando dalla sala operativa giunge una telefonata al pronto soccorso di Rossano, preannunziando il trasferimento da Corigliano a Rossano della giovane che dovrà essere sottoposta a una Tac (tomografia assiale computerizzata).

 

Quando arriva al pronto soccorso, l’ambulanza rimane in sosta davanti all’ingresso e il medico interloquisce con il personale dell’emergenza a distanza, poiché la tensostruttura ancora oggi risulta dismessa nonostante la crescita esponenziale dei dati in Calabria.

 

Medico e paziente quindi seguono il percorso dedicato, ma quando arrivano all’ascensore le porte non si aprono perché non funziona. A questo punto si è reso necessario un percorso alternativo ad alto rischio di promiscuità.

 

L’esito della Tac ha purtroppo confermato le condizioni virali al polmone. Subito dopo la 25enne è stata trasferita al nosocomio di Cosenza.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio