Corigliano Rossano, caos e proteste al centro vaccinale: intervengono le forze dell'ordine

È accaduto questa mattina all'hub Carlo Levi: orari di prenotazione saltati, anziani in coda per diverse ore, elenchi in mano al personale senza timbri e firme. Ciò ha determinato una sospensione temporanea delle somministrazioni 

22
di Matteo Lauria
29 aprile 2021
18:16
Centro vaccinale della
Centro vaccinale della "Carlo Levi" ( foto d’archivio)

Caos al centro vaccinale “Carlo Levi” di Corigliano-Rossano, anziani e soggetti fragili alle prese con le disfunzioni del sistema. Lunghe code questa mattina e forti contestazioni nei confronti del personale presente. Si è reso necessario persino l’intervento degli uomini del commissariato di pubblica sicurezza di Corigliano Rossano e della polizia locale al fine di sedare gli animi. 

Cittadini con prenotazioni fissate alle 10 in piattaforma da un lato e elenchi in dotazione al personale sanitario sprovvisti di timbri e firme necessari a validare i nominativi dall’altro. Da qui la decisione di sospendere provvisoriamente la somministrazione delle dosi di Pfizer e Moderna. Scontri verbali tra il personale e chi è rimasto in attesa per ore.


Toni accesi ed esasperati: «Io sono stato convocato qui a Rossano e qui mi dovete fare il vaccino! Adesso basta, la pazienza è finita». A fine giornata la confusione è rientrata dopo una serie di telefonate intercorse con i vertici aziendali. Solo a tarda ora la situazione si è normalizzata e si è proceduto alla inoculazione delle dosi.    

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top