Il caso

Corigliano-Rossano, polemiche per i nuovi dossi lungo la strada Torre lunga: «Rallentano i mezzi di soccorso»

VIDEO | Sull’arteria vennero travolte due studentesse ma le misure adottate non convincono il gruppo In Azione. Il caso finisce in Prefettura e Procura

di Matteo Lauria
27 gennaio 2022
16:38

L’Amministrazione comunale corre ai ripari sulla nota strada di Torre Lunga: introduce il limite di velocità di 30 km orari, installa la segnaletica stradale, due dossi dissuasori di velocità artificiali e in gomma. La vicenda era stata trattata dal nostro network che si è occupato dell’arteria all’indomani dell’incidente avvenuto nei pressi degli istituti scolastici in cui due studentesse venivano travolte da un’auto.

Per il movimento In Azione l’installazione dei dissuasori è da rivedere poiché si tratta dell’unica strada che collega il centro città anche per il passaggio dei mezzi di soccorso come autoambulanza, carabinieri e polizia. La vicenda finisce sia sul tavolo del Prefetto, in Procura e oggi sarà oggetto di dibattito in Consiglio comunale.


Il capogruppo di “In Azione” Francesco Madeo chiede alle autorità istituzionali il ripristino dello stato dei luoghi e la presenza di una pattuglia del corpo della polizia municipale. Proprio questa mattina ha inviato una nota al Prefetto di Cosenza Vittoria Ciamarella, all’Anas, alla Provincia, al Sindaco di Corigliano Rossano, al segretario comunale e per conoscenza alla Procura della repubblica del tribunale di Castrovillari in cui si sottolinea che «è vietato l'impiego sulle strade che costituiscono itinerari preferenziali dei veicoli normalmente impiegati per servizi di soccorso o di pronto intervento» e che «non è possibile utilizzare i dossi artificiali sulla strada in questione neanche per un breve lasso di tempo».

 

 

  

  

Giornalista
GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top