Coronavirus a Platì, 2 vittime e 100 contagi. Il sindaco invoca la zona rossa

Il primo cittadino Rosario Sergi scrive a Regione e Protezione Civile: «Serve un intervento immediato»

52
di Ilario  Balì
29 novembre 2020
14:30

Due morti e circa cento contagi. Con una lettera inviata alla Regione, al Prefetto di Reggio Calabria e alla Protezione Civile, il sindaco di Platì Rosario Sergi ha chiesto ufficialmente l’attivazione della zona rossa per il suo comune. Una decisione dettata dall’alto numero di contagi registrati sul territorio, composto da una popolazione inferiore a 2000 abitanti.

«Solo a Platì – sostiene il primo cittadino - abbiamo oggi riscontrato circa 100 casi positivi accertati da tampone molecolare, ai quali aggiungere i numerosi ulteriori tamponi eseguiti da test antigienico, ancora in attesa di conferma. A ciò si aggiunge anche il decesso di due nostre concittadine, di 52 e 82 anni».

Chiesta dunque l’immediata dichiarazione dello stato d’emergenza su tutto il territorio platiese, con la programmazione intensiva di monitoraggi e controlli, prevedendo screening di massa, al fine di rintracciare e monitorare l’evoluzione del contagio in quanto dai numeri emersi è plausibile l’esistenza di un focolaio.

«Chiedo un intervento immediato a tutela della salute della comunità – chiosa Sergi - e anche delle numerose popolazioni dei tanti paesi limitrofi».


Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio