Coronavirus, a Catanzaro attivato un presidio per monitorare l'emergenza

È stato attivato di concerto dal sindaco Sergio Abramo e dal commissario dell’Asp Luisa Latella, che presiede l’unità di crisi locale

di R. G.
7 marzo 2020
19:08
23

Un presidio h24, in stretto raccordo con le autorità sanitarie, al fine di monitorare e fronteggiare l’emergenza coronavirus su tutto il territorio. E’ quello che è stato attivato di concerto, attraverso un’interlocuzione attiva e costante dal sindaco del capluogo di regione Sergio Abramo, impegnato in prima persona, e il commissario dell’Asp di Catanzaro Luisa Latella, che presiede l’Unità di crisi locale.

I due casi a Catanzaro

«Nelle ultime ore – ha detto Abramo – abbiamo attenzionato in modo particolare la situazione relativa ai coniugi che tuttora rappresentano i due unici casi positivi finora riscontrati a Catanzaro. Si sono quindi messe in atto tutte le misure affinché i soggetti possano ricevere un’adeguata assistenza e risposta ai propri bisogni nel rispetto dei protocolli attivati a livello nazionale. Se dovessero registrarsi altri contagi, personalmente e con tutta l’amministrazione comunale, sarò in prima linea per garantire il necessario trattamento personale dal punto di vista della tutela della salute e del sostegno sociale».

 

Rispettare le disposizioni

Nella nota Abramo informa inoltre di aver sentito telefonicamente nell’arco della mattinata diversi concittadini di rientro in città dal nord. «Ho suggerito loro di seguire attentamente tutte le disposizioni e procedere, qualora necessario, con la quarantena volontaria a domicilio. A tal fine, per salvaguardare l’incolumità personale e la salute pubblica, ribadisco a tutti coloro che stanno per fare ritorno in città, o sono rientrati di recente, in provenienza dalle zone “rosse” o limitrofe ai focolai, dove si è sviluppato maggiormente il contagio, a rispettare le disposizioni impartite per il contenimento del diffondersi del virus. Chiunque si trovi in questa condizione è tenuto a comunicarlo al proprio medico di medicina generale o al pediatra di libera scelta; quest’ultimo, dopo un primo “triage” telefonico, informerà il dipartimento di prevenzione dell’Asp».

 

Misure per limitare il contagio

Abramo ha quindi assicurato la piena disponibilità personale a tutti i cittadini che abbiano bisogno di assistenza e che potranno contattarlo tramite i recapiti istituzionali sul portale www.comune.catanzaro.it o i suoi profili social. Il sindaco ha tenuto a ringraziare il commissario Latella per l’impegno e l’attenzione profusi fin dal suo recente insediamento, e la direzione dell’Azienda ospedaliera Pugliese-Ciaccio.

«Di concerto con l’Asp – ha concluso il primo cittadino e presidente della provincia – sono state condivise tutte le soluzioni al fine di farci trovare pronti nel caso in cui il numero dei contagi dovesse aumentare nel nostro territorio, prevedendo ulteriori spazi ove poter allocare nuovi posti letto e servizi di assistenza sanitaria. Disposizioni che sono già contenute nel Piano operativo di emergenza annunciato oggi dal Presidente della Regione Jole Santelli».

Si ricorda alla cittadinanza che per ogni richiesta o necessità si può contattare il numero verde nazionale del Ministero della salute 1500 e il numero verde attivato dalla Regione Calabria 800767676.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio