Coronavirus a Cosenza, posti esauriti in pneumologia e malattie infettive

Nel corso della notte occupati gli ultimi letti disponibili. Nel complesso 33 i ricoveri di pazienti contagiati. Si lavora per allestire un centro Covid al Santa Barbara di Rogliano. Riaperta intanto la tenda pre-triage del Pronto soccorso (ASCOLTA L'AUDIO)

di Salvatore Bruno
25 ottobre 2020
11:01
La corsia del reparto di malattie infettive dell’ospedale di Cosenza
La corsia del reparto di malattie infettive dell’ospedale di Cosenza

Nell’ultima settimana a Cosenza sono raddoppiati i ricoveri di persone sintomatiche con coronavirus. Ed i reparti dell’Annunziata disponibili ad accoglierli, quello di malattie infettive e quello di pneumologia, hanno esaurito i posti.

Tutto pieno a Cosenza 

Nel plesso guidato da Antonio Mastroianni tutti occupati i 17 letti previsti. Situazione analoga nell’attigua pneumologia, dove ci sono 16 degenti. A questi 33 pazienti bisogna aggiungerne altri tre, in cura nella terapia intensiva diretta da Pino Pasqua.


Si guarda al Santa Barbara

In queste condizioni è urgente riattivare il centro Covid del Santa Barbara di Rogliano, già utilizzato nel corso della prima ondata. In quella fase si rivelò utile anche l’altro reparto attrezzato per la cura di questa tipologia di ammalati, all’ospedale Iannelli di Cetraro.

Riattivata la tenda pre-triage

Intanto nel piazzale del pronto soccorso è stata riattivata la tenda per il pre-triage, anche se rimangono forti criticità in tutto il dipartimento di emergenza-urgenza. Nell ultime ore il sindacato Sul, ha diffuso un volantino per segnalare ancora una volta, la carenza di personale medico, infermieristico e parasanitario.

 

 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio