Coronavirus Lamezia, primo positivo nel campo rom di Scordovillo

Le condizioni igienico-sanitarie in cui vivono le famiglie destano preoccupazione tra le autorità comunali e sanitarie

523
di Tiziana Bagnato
4 novembre 2020
10:43

Primo positivo nel campo rom di Scordovillo di Lamezia Terme. Tra i 27 soggetti risultati contagiati nella città della Piana, nella di ieri, c’è infatti anche una persona di etnia rom.


Come da prassi, verranno resi operativi tutti i protocolli di sicurezza: dai tracciamenti, ai tamponi alle persone entrate a contatto con il positivo. Le gravi condizioni igienico-sanitarie che contraddistinguono la vita nell’accampamento, unite alle difficoltà della comunità di adeguarsi all’uso delle mascherine e della distanza di sicurezza, destano molte preoccupazioni tra le autorità comunali e sanitarie.



Sono decine le famiglie che vivono all’interno del campo in una situazione igienico-sanitaria molto grave. Da diversi anni la procura ha dato ordine di sgombero, ma non si riesce a dare esecuzione per la mancanza di abitazioni dove trasferire le famiglie rom.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio