Covid, 30 nuovi posti letto al Pugliese. Il primario: «Serve anche personale»

VIDEO | Il reparto di Malattie infettive diretto da Luigi Cosco era saturo ormai da giorni: «Lo scenario è abbastanza serio». Nell'ospedale di Catanzaro intanto stamattina un'altra vittima: un medico 68enne

155
di Rossella  Galati
13 novembre 2020
19:03

«Per i prossimi mesi ci dobbiamo aspettare uno scenario abbastanza serio che non credo possa cambiare da un giorno all’altro». Non nasconde la sua preoccupazione il primario del reparto di Malattie infettive dell’ospedale Pugliese Ciaccio di Catanzaro, Lucio Cosco in prima linea da mesi nella lotta contro il Covid-19. Un reparto, con 36 posti letto, saturo ormai da giorni che sarà presto potenziato con altri 30 posti letto allestiti nel reparto di geriatria. I primi 14 dovrebbero essere già attivi nelle prossime ore.

 


«Speriamo che oltre ai posti letto possiamo avere anche il personale addetto all’assistenza dei malati - ha aggiunto Cosco -. Una cosa è attivare un posto letto, ma bisogna metterci dentro medici, infermieri e competenza. Le condizioni dei pazienti attualmente ricoverati non sono critiche ma dobbiamo ricordare che molti pazienti sono pluripatologici e possono scompensarsi da un momento all’altro».

 

E intanto cresce il bilancio delle vittime in provincia di Catanzaro, 45 in tutto. Questa mattina si è spento nell’unità di terapia intensiva dell’ospedale Pugliese un medico di medicina generale, di 68 anni, ricoverato da settimane nel reparto di Malattie infettive.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio