Coronavirus, a Rizziconi 4 positivi: il primo tampone era risultato negativo

Si tratta di un nucleo familiare nel quale uno dei componenti aveva già contratto il virus e legato al focolaio di Palmi. Il sindaco: «Situazione sotto controllo»

di Francesco Altomonte
26 giugno 2020
14:06
Piazza Vittorio Emanuele a Rizziconi
Piazza Vittorio Emanuele a Rizziconi

Quattro persone sono risultate positive al Covid-19 a Rizziconi, popoloso centro della Piana di Gioia Tauro. Si tratta di un nucleo familiare che era stato già posto in isolamento nella scorsa settimana, quando uno dei componenti era risultato positivo. Un caso direttamente collegato al focolaio di Palmi, che aveva portato domenica scorsa la governatrice della Calabria Jole Santelli a istituire la zona rossa nei quartieri marinari della città di Cilea. Zona rossa che ha cessato di essere effettiva alle 14 di oggi.

 

Tutto il nucleo familiare, composto da cinque persone, era già sottoposto a isolamento domiciliare sotto stretto controllo dei sanitari dell’Asp di Reggio Calabria, nonostante il primo tampone avesse dato esito negativo.

 

La possibilità della nascita di un nuovo focolaio, quindi, sembrerebbe essere stata scongiurata per il tempestivo intervento da parte dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Alessandro Giovinazzo che ha posto l’intero nucleo familiare in isolamento circoscrivendo il contagio.

Le parole del sindaco

«Mi è stato comunicato ufficialmente dal dipartimento di Prevenzione dell'Azienda sanitaria provinciale di Reggio – afferma il sindaco Giovinazzo – che i 4 concittadini che nei giorni scorsi erano risultati negativi al Covid-19, da ulteriori tamponi effettuati, sono oggi risultati positivi. Si precisa che trattasi di soggetti tutti appartenenti allo stesso nucleo familiare, già precedentemente posti in quarantena domiciliare e già monitorati dal Dipartimento di Prevenzione dell'Azienda».

 

«La situazione – prosegue il primo cittadino di Rizziconi – continua ad essere circoscritta e assolutamente sotto controllo. Pertanto, si invita la cittadinanza a evitare di far circolare false notizie che possono generare allarmismi e si sollecita ancora una volta al rispetto delle regole fondamentali di precauzione: distanziamento sociale e uso delle mascherine. Come in più circostanze è stato sottolineato, l'emergenza sanitaria è tutt'altro che terminata ed è assolutamente necessario evitare leggerezze e comportamenti che potrebbero pregiudicare la sicurezza della nostra comunità».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio